Archivio mensile per aprile 2015

Che “bleep?!” significano 4:2:2, 4:4:4 ecc? Il campionamento colore

Poche righe per fare chiarezza sul significato di sigle relative al campionamento colore come 4:4:4, 4:2:2, 4:2:0 etc, perché vedo che qualcuno non ha ancora chiaro cosa significano e questo rende incomprensibili alcune affermazioni fatte da altre parti su questo blog. Naturalmente, c’è un ottima spiegazione su wikipedia, ma cercherò di spiegare in modo semplice e senza grafici e diagrammi. Per farla breve: se noi prendiamo ad esempio un fotogramma di QUALUNQUE DIMENSIONE dovremmo sapere che questo è composto da X pixel verdi, x pixel rossi, x pixel blu su ognuna delle y righe che lo compongono. Per fare un esempio “standard”, se abbiamo una fotografia in photoshop di 1920 X 1080 pixel, ovvero la risoluzione standard di un fotogramma HD progressivo, noi dovremmo avere 1920 pixel verdi, 1920 pixel rossi e 1920 pixel blu su ognuna delle 1080 righe. Fino a qui è semplice da capire. Ora però se noi ragioniamo in video, le cose si complicano un po’. Di per se, non sono complicate, ma un po’ per un problema legato alla compatibilità “antica” con il bianco e nero, un po’ perché l’occhio è più sensibile alle variazioni di luminanza (ovvero di intensità luminosa pura) rispetto alla crominanza

Vai all'articolo

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi